Social Network

Get Adobe Flash player

Con Padre Michele Simone scompare una intelligenza politica fuori dal comune

“Con la scomparsa di Padre Michele Simone perdiamo uno dei piu’ acuti ed attenti osservatori della politica italiana. Un personagio di altissimo valore, spessore morale e culturale, che ha aiutato e guidato molti addetti ai lavori a leggere gli eventi politici a cavallo tra la prima e la seconda repubblica, e a capire quali erano i percorsi per rendere feconda la presenza dei cattolici in questo ambito”. Con queste parole gli amici di Eptaforum
esprimono il loro profondo cordoglio per la morte di Padre Michele Simone avvenuta ieri a Roma.
Tra questi gli ex presidenti emeriti della Corte Costituzionale Francesco Paolo Casavola, Cesare Mirabelli, Piero Alberto Capotosti e Ugo De Siervo, insieme a tutti gli amici più cari di Padre Simone (tra i quali Francesco Gagliardi, Nicola Graziani, Alberto Monticone, Gianfranco Astori, Stefano Zamagni, Leonardo Becchetti, Lorenzo Caselli, Raffaele Cananzi, Giancandido De Martin) si stringono con affetto intorno alla famiglia, in particolare al fratello Bernardino, e alla comunità dei padri Gesuiti de La Civiltà Cattolica.
“Per oltre trent’anni con le sue note su La Civilta’ Cattolica Padre Simone e’ riuscito non solo ad offrire un quadro ragionato e puntuale degli eventi, ma anche ad indicare – talvolta con largo anticipo – i punti critici e le possibili conseguenze delle scelte degli attori della politica. Un’intelligenza politica, la sua, fuori dal comune, che sarebbe stata utilissima in questa fase storica, e che si fara’ rimpiangere”

di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *